Ritardi di pagamento: secondo i factor qualche passo, sia pure lento e incerto, verso comportamenti più virtuosi di imprese e PA

assifact-negfondo

Dall’entrata in vigore del d.l. 192/2012 che ha recepito la nuova Direttiva contro i ritardi di pagamento nelle transazioni commerciali, Assifact ha avviato un monitoraggio periodico sulle percezioni degli Associati circa la concreta attuazione delle nuove disposizioni.

Il monitoraggio ha carattere qualitativo e ha l’obiettivo di raccogliere e confrontare, anche in maniera dinamica, le percezioni degli Associati circa l’effettiva attuazione e gli effetti delle previsioni della direttiva contro i ritardi di pagamento, sfruttando l’osservatorio privilegiato sui rapporti di credito commerciale delle Società di factoring.

Ecco i principali risultati a giugno 2017:

  • generale miglioramento nel giudizio sugli effetti della direttiva contro i ritardi di pagamento sia con riferimento alle transazioni fra imprese che fra imprese e PA
  • i termini di pagamento contrattuali sono in sensibile riduzione rispetto alle precedenti rilevazioni…
  • …ma ciò non si traduce in un’effettiva riduzione nei ritardi di pagamento, anche se in generale i comportamenti di pagamento delle imprese sono in costante miglioramento negli ultimi due anni
  • nel primo semestre del 2017 si inverte la tendenza negativa dei giudizi sul recepimento formale della direttiva contro i ritardi di pagamento nei rapporti con la PA, evidenziando una più puntuale previsione nei contratti di interessi di mora adeguati e risarcimento del danno…
  • …che si conferma, anche se meno marcatamente, nei comportamenti di pagamento effettivi della PA, con un deciso miglioramento negli aspetti sanzionatori e nella riduzione della durata delle procedure di verifica della conformità, con riflessi positivi sui ritardi di pagamento

Il rapporto è disponibile sul sito di Assifact:

Accedi al rapporto completo