Nuovi progressi delle imprese verso tempi di pagamento migliori e condizioni più eque per i fornitori

credifact-negfondo

Dall’entrata in vigore del d.l. 192/2012 che ha recepito la nuova Direttiva contro i ritardi di pagamento nelle transazioni commerciali, Assifact ha avviato un monitoraggio periodico sulle percezioni degli Associati circa la concreta attuazione delle nuove disposizioni.

Il monitoraggio ha carattere qualitativo e ha l’obiettivo di raccogliere e confrontare, anche in maniera dinamica, le percezioni degli Associati circa l’effettiva attuazione e gli effetti delle previsioni della direttiva contro i ritardi di pagamento, sfruttando l’osservatorio privilegiato sui rapporti di credito commerciale delle Società di factoring.

A dicembre 2017 i risultati dell’analisi evidenziano quanto segue:

  • Prosegue il generale trend di miglioramento nel giudizio medio complessivo circa gli effetti della direttiva contro i ritardi di pagamento e, in particolare, si registra a dicembre un importante variazione positiva del giudizio medio nelle transazioni fra imprese
  • Nelle transazioni B2B, si registra un incremento significativo dell’aderenza dei testi contrattuali alle disposizioni della LPD…
  • …con impatti concreti in termini di miglioramento dei ritardi di pagamento accompagnati da un forte incremento della percezione di un effettivo incasso degli interessi di mora in caso di ritardo
  • Appare meno frequente rispetto a giugno il recepimento formale delle disposizioni da parte delle PA, anche se il giudizio resta mediamente positivo
  • Nel concreto, prosegue il miglioramento negli aspetti sanzionatori e nella riduzione della durata delle procedure di verifica della conformità, mentre si registra una decisa inversione di tendenza sui ritardi di pagamento da parte delle PA, che appaiono ora in netto peggioramento

Il rapporto è disponibile sul sito di Assifact:

Accedi al rapporto completo.