Giugno 2016

Il mercato italiano del factoring, come affermato da Assifact, ha registrato una crescita significativa nell’ultimo anno: il turnover complessivo annuo è aumentato da € 184,8 a € 202,4 miliardi (+9,5% rispetto al 2015).

La quota di mercato detenuta da intermediari esteri è diminuita tra il 19% e il 20% ed è stata abbastanza stabile e costante negli ultimi anni. Tuttavia, a causa di una crescita generalizzata del mercato, il turnover annuo relativo agli operatori esteri è passato da € 36,7 a € 38,7 miliardi (+5%, Fig. 25).

I crediti in essere (Outstanding) sono passati da € 57,50 a € 60,95 miliardi (+6% rispetto all’anno precedente). Gli intermediari esteri hanno registrato un incremento di circa l’1%, mentre la loro quota di mercato è aumentata dal 19,1% al 19,3% (Fig. 26).

Fig. 25 – Mercato italiano del factoring: andamento del turnover annuo e quota di mercato degli operatori esteri (2008/16, valori monetari in miliardi di euro e in %) – Fonte: rielaborazione propria su dati Assifact

AIBE 2017 - Fig. 25 - Andamento del turnover e della quota di mercato degli operatori esteri (in miliardi di € e in %)

Fig. 26 – Mercato italiano del factoring: andamento dei crediti in essere e della quota di mercato degli operatori esteri (2008/16, consistenze di fine anno, valori in miliardi di euro e in %) – Fonte: rielaborazione propria su dati Assifact

AIBE 2017 - Fig. 26 - Andamento del montecrediti e della quota di mercato degli operatori esteri (in miliardi di € e in %)

Estratto dal rapporto “FOREIGN BANKS AND FINANCIAL INTERMEDIARIES IN ITALY – The support to Italian economy in 2016”, AIBE in collaborazione con Consilia Business & Management, Giugno 2017.

Gli autori: Carlo Arlotta – Emanuela Atripaldi – Alessandra Piro – Andrea Uselli.